home                 chi sono                  consulenze                   dove sono                 contatti
progetti & locandine                         video                         avvertenze                         copyright ©

 

PNL - Programmazione Neuro Linguistica

 

          Neuro-Linguistic Programming

          Un modello di Comunicazione "vincente"

          Cenni di storia della PNL

          Otto passi verso il cambiamento

          PNL & Naturopatia

          Bisogni essenziali

          Bibliografia










Seguimi su       per molti altri argomenti





Neuro-Linguistic Programming


La PNL - Programmazione Neuro Linguistica - è un’integrazione di varie discipline tra le quali la psicologia, la linguistica, la cibernetica e la teoria dei sistemi.

Il nome (Neuro-Linguistic Programming), fu scelto dai cofondatori della disciplina, Richard Bandler ed il linguista John Grinder in base a questi criteri:

 

NEURO perché la nostra esperienza, il conscio, e il subconscio sono derivati dai nostri sensi e dal sistema nervoso; ovvero i processi neurologici del comportamento umano, sono basati sugli stimoli che riceve il sistema nervoso dagli organi di senso, che poi rielabora come percezioni e rappresentazioni;

LINGUISTICA perché i nostri processi mentali sono codificati, organizzati, ricevono significato e sono trasformati attraverso il linguaggio
PROGRAMMAZIONE cioè la capacità di influire sulle modalità di comportamento variabili e fondate sulla percezione e sull'esperienza individuali.

Attraverso la PNL si può intervenire su una gamma predefinita di comportamenti/programmi/ schemi, che funzionano in modo inconsapevole ed automatico.

 


torna su


Un modello di Comunicazione "vincente"


Oxford English Dictionary descrive la PNL come "un modello di comunicazione interpersonale che si occupa principalmente della relazione fra gli schemi di comportamento di successo e le esperienze soggettive che ne sono alla base", da questo si può guidare il soggetto all'autoconsapevolezza e alla comunicazione efficace, e a cambiare i propri schemi di comportamento mentale ed emozionale

L’idea centrale della PNL è che la totalità dell’individuo interagisce nelle sue componenti

- linguaggio - convinzioni - fisiologia, nel creare modelli con determinate caratteristiche qualitative e quantitative, l'interpretazione individuale di questa struttura significa il successo o l'insuccesso della propria vita.

La PNL ha quindi tra gli scopi l'obiettivo di sviluppare abitudini/reazioni di successo, amplificando i comportamenti più efficaci, e diminuendo quelli limitanti.

 


torna su

 

Cenni di storia della PNL

 

La PNL è strettamente legata al nome di Richard Bandler, psicologo e informatico,e di John Grinder, un professore di linguistica. Negli anni '70 i due, iniziarono a studiare il lavoro di quattro grandi terapisti dell'epoca, che lavoravano sull'efficacia della comunicazione interpersonale. Da questi impararono cose essenziali sulla dimensione del tempo, valutando gli eventi del presente in base alle esperienze passate o alle aspettative future, e l'influenza che i ricordi avevano sul vissuto dei pazienti; come formulare le domande per chiarire e risolvere i rapporti in crisi; approfondirono lo studio dell'inconscio attraverso l'ipnosi; impararono la terapia corporea che studiava il rapporto che esiste tra movimento, percezione sensoriale, e modelli di pensiero.

Rielaborarono tutte queste conoscenze e approfondimenti e formularono dei test a cui sottoponevano i loro clienti, ai quali fornivano indicazioni sui comportamenti da modificare o da seguire. Il metodo ebbe subito successo e fu di rapida diffusione.

 

 


torna su

 

Otto passi verso il cambiamento


La differenza fondamentale tra le persone realizzate e non realizzate consiste soprattutto nel fatto che le prime sanno quello che vogliono, mentre le seconde sanno solo quello che non vogliono!

Molti comportamenti comuni sono tendenzialmente sbagliati e ci portano a vivere una vita a metà, non completamente soddisfacente, o piena di complicazioni.

La PNL suggerisce dei passi basilari per iniziare la fase di cambiamento verso una consapevolezza piena della nostra vita, e di conseguenza un cambiamento positivo nella realta che ci circonda. Vediamo quali sono:

  1. Prefiggersi un obiettivo allettante
  2. Fatevi un'immagine-obiettivo di voi stessi
  3. Descrivete il vostro obiettivo formulandolo positivamente
  4. Fate in modo di poter raggiungere l'obiettivo agendo voi in prima persona
  5. Se troppo complesso, NON cambiate l'obiettivo, ma la strada per arrivarci
  6. Concedetevi abbastanza tempo per attuare questi cambiamenti
  7. Superate i vostri dubbi con l'azione pratica
  8. Sondate in voi la vostra profonda motivazione personale

 

Alla base della PNL c'è il convincimento che se diventiamo consapevoli dei nostri modelli di comportamento e dei nostri programmi inconsci, siamo in condizioni di modificarli come desideriamo. Quindi il problema non è il problema, ma come noi ci rapportiamo ad esso.

.

 


torna su

 

PNL & Naturopatia


 

Inizialmente trovavo la PNL, un metodo troppo "costruito" per poterlo affiancare alla mia pratica di Naturopata, ma con il tempo e lo studio ho capito la connessione tra queste due tecniche: entrambe vertono alla salute e al benessere psico-fisico della persona, in un rapporto creativo con la consapevolezza del proprio corpo e con il proprio ambiente circostante.

L'uomo è l'autore del suo mondo e del suo destino. Ciò significa che egli costruisce il proprio mondo attraverso il modo in cui lo percepisce.

La salute ed il benessere sono strettamente legati al proprio mondo interno, che può essere equilibrato, in armonia o in conflitto.

La comunicazione della PNL aiuta nell'analizzare e nel descrivere il disturbo che si presentano o uno stato emozionale sul quale agire, fondamentale, inoltre, l'immagine che si ha di una persona sana e cosa significa per voi stare in salute, per potersi rapportare a questa immagine.

La Naturopatia aiuta in questo nella ricerca della causa scatenante del problema, è importante indagare i bisogni e le sensazioni più intime che proviamo nelle situazioni più difficili (invece di soffocarli con le medicine!), per intervenire in profondità a livello psico-fisico e comportamentale, attraverso regole di un sano stile di vita o con una sana alimentazione naturale, o ancora con rimedi naturali che intervengono sugli stati emozionali alterati, per sradicare il problema alla radice ed evitare che si ripresenti. Le persone che si sentono bene e che hanno un buon rapporto con se stessi, vivono in armonia con i proprio bisogni.

Inoltre segue la linea della PNL, di creare un'immagine positiva di se stessi, per migliorare le intenzioni della persona nella volontà di un cambiamento in un sano e corretto stile di vita per migliorare la sua salute ed il suo benessere.

Un practitioner di PNL può fornire ai propri clienti gli strumenti necessari per una crescita personale per il raggiungimento del benessere psico-fisico.

 


torna su

 

Bisogni essenziali


Lo psicologo Abraham Maslow suddivide i bisogni essenziali dell'essere umano in quattro categorie:

Fisiologici - mangiare/bere/dormire/respirare
Sicurezza - protezione/cure
Sociali - amore/appartenenza/contatto
Stima - prestigio/riconoscimento

Il benessere e la salute totale dell'individuo è data dall'insieme di questi bisogni, il mancato soddisfacimento di uno solo di questi bisogni può portare a privazione, dolore, malattia.

Piccoli consigli quotidiani

Il lavoro su se stessi ha bisogno di tempo e di pratica, di esercizi mentali e di fiducia.

L'abitudine al pensiero positivo e a vedere il bicchiere mezzo pieno porterà in breve tempo a cambiare il proprio punto di vista nelle cose che prima si vedevano sempre negative.

Inoltre una serie di piccoli esercizi mentali, attraverso delle immagini, aiuta a modificare il nostro modo di sentirci e di relazionarci agli altri.

 

Alcune pratiche utili:

  • Osservatevi sempre, guardate voi stessi mentre siete in macchina, al lavoro, in un negozio e migliorate le cose che non vi piacciono (postura, sguardo, atteggiamento)
  • Mentre mangiate, state in piedi, lavate i denti o vi guardate allo specchio, fate attenzione al respiro e alle tensioni che sentite nel corpo
  • Rivedete spesso nella vostra mente l'immagine di voi stessi che desiderate
  • Scrivete su un foglio i vostri obiettivi
  • Mettete il foglio in un punto in cui passate spesso, rileggetelo frequentemente
  • Se avete pensieri negativi e limitanti nella testa, fate un bel respiro e ricordate la cosa più recente positiva che avete vissuto (oppure immaginate il sorriso dei vostri cari)
  • Volgete in positivo tutte le affermazioni che fate.
  • Questi ed altri pensieri e comportamenti portano gradatamente a trasformare le sensazioni negative in sensazioni positive.

     


    torna su

     

    Bibliografia:
    Heinze R. e V. "PNL" - Ed. Red
    Bandler R., Fitzpatrick O. "PNL è libertà" -  Ed. Macro


    avvertenze                         copyright ©