home                 chi sono                  consulenze                   dove sono                 contatti
progetti & locandine                         video                         avvertenze                         copyright ©

Fitoterapia

           

 

            La Fitogemmoterapia

            La Fitoterapia

            Forme Galeniche e principi attivi

            La Gemmoterapia

            I Gemmoderivati pił utilizzati










Seguimi su       per molti altri argomenti





Fitogemmoterapia


InsertedImage

La fitogemmoterapia è un metodo terapeutico che indica l'uso di rimedi fitoterapici e gemmoterapici, la posologia dei rimedi deve essere adattata al peso e all'età del soggetto.

Per la somministrazione ai bambini:
Diluire il preparato in acqua tiepida e agitatelo prima di somministrarlo (non utilizzare cucchiaini in metallo, ma di plastica o in ceramica)

La durata della terapia è variabile, diversi sono i tipi di trattamento a seconda se si tratta di  casi acuti o cronici.

 

 


torna su




La Fitoterapia


InsertedImage

L’utilizzo delle erbe e delle piante in medicina è ritenuto antico quanto l’uomo, tuttora popoli di paesi non occidentali, utilizzano la conoscenza delle erbe e delle loro proprietà curative tramandata di generazione in generazione. Come gli Egizi anche i Greci e Romani erano seguaci della fitoterapia (dal greco Phyton=Pianta e Therapeia=Cura).

La fitoterapia è una pratica terapeutica che prevede dei principi attivi delle piante, come:  foglie, fiori, steli, frutti e radici delle piante o estratti di essi per la cura delle malattie o per il mantenimento del benessere. Le piante però, anche se della stessa specie, non sono tutte uguali, le loro proprietà si distinguono nella quantità di principio attivo che contengono, perché solo una certa percentuale di principio attivo può  avere proprietà terapeutiche

Oggi, grazie al processo di standardizzazione, che permette di quantificare il principio attivo delle piante, possiamo ottenere dei prodotti dai costituenti attivi e dal dosaggio conosciuto, per offrire una giusta posologia d’impiego ed efficacia terapeutica. Ci sono diversi preparati per la somministrazione di fitoterapici: le preparazioni galeniche,  che sono forme medicamentose mediante cui possono essere somministrati i principi attivi. È fondamentale quindi conoscere delle piante il principio attivo necessario alle proprietà terapeutiche per poterne suggerire dosaggi e posologia.

Infatti una corretta somministrazione o utilizzo di rimedi fitoterapici (e questo vale per tutti i rimedi naturali) può causare effetti indesiderati. Se si eccede nel dosaggio o si utilizza il rimedio in modo continuativo per un periodo di tempo prolungato, i trattamenti fitoterapici potrebbero provocare delle reazioni avverse come eruzioni cutanee, mal di stomaco, cefalea o qualsiasi altro sintomo.

Inoltre il principio attivo di una pianta può interagire con un farmaco, o dare reazioni allergiche, bisogna quindi conoscere bene la pianta ed il principio attivo di quello che si vuole assumere prima di iniziare qualsiasi terapia, rispettare i consigli duso e vie di somministrazione sia per via interna che per via esterna a secondo dei principi attivi del rimedio.

InsertedImagePer questo motivo anche nei trattamenti in età pediatrica non si utilizzano tutte le forme galeniche per le terapie, perché gli effetti potrebbero essere troppo forti per un organismo in crescita come quello dei bambini.  

Le forme galeniche utilizzate per l’età pediatrica sono infusi (un infuso di erbe officinali è leggero, favorisce il lavoro dell’intestino e dei reni, inoltre contiene vitamine preziose),
decotti e gemmoterapici (principi attivi di gemme, giovani getti, corteccia, semi e linfa) che consentono di aumentare in modo veloce la resistenza del bambino e di ottenere rapidi risultati.

Tutte le altre forme galeniche sono consigliate solo dopo i dodici anni di età.

Per i trattamenti dellinfanzia, le erbe possono curare e mitigare malattie e dolori, e funzionare come profilassi, sempre a condizione che vengano usate in modo corretto, sotto la guida di un naturopata esperto o di un medico preparato in materia, in questo caso i trattamenti con le erbe officinali si rivelano molto efficaci nei bambini.

La posologia dei fitoterapici è sempre in relazione all'età e al peso del soggetto.

 

 

torna su




Forme Galeniche dei principi attivi


 

TISANE

INFUSO

DECOTTO

Fiori e Foglie Aggiunte In Acqua Calda

Radici, Rizomi, Rami Messi In Acqua Fredda E Si Porta A Bollore

MACERAZIONE

A Freddo La Droga Viene Lasciata A Contatto Con L’acqua Senza Riscaldarla Per 6-8ore

TINTURE MADRI

Pianta Fresca In Macerazione Alcolica 45°-60°      Per 21 gg Di Decantazione

MACERATI GLICERICI

Macerazione Per 3 Sett. In Alcool E Glicerina Di Giovani Getti, Giovani Radici, Gemme

ESTRATTI SECCHI

Droga Secca

POLVERI

Preparazioni Solide Omogenee -Capsule

ESSENZA

Sostanza Aromatica Naturale Estratta Da Pressione A Freddo

OLIO ESSENZIALE

Risultato Della Distillazione A Vapore Di Piante         E Alberi Aromatici

UNGUENTI e POMATE

Per Frizioni E Uso Topico

 

torna su




Gemmoterapia


InsertedImage

La gemmoterapia utilizza i principi attivi di gemme, giovani getti, corteccia, semi e linfa, somministrati diluendoli in poca acqua. La gemmoterapia sfrutta la concentrazione dei fitormoni presente nei tessuti giovani delle piante quali: le gemme, le radichette, i germogli, la scorza delle radici, i semi giovani, la scorza giovane dei fusti. Tutti questi tessuti sono in via di crescita e di moltiplicazione cellulare, quindi ricchi di principi attivi, perché le cellule sono in continua riproduzione. Le parti della pianta devono essere raccolte durante il “tempo balsamico” e da piante spontanee. Di solito la raccolta di queste gemme avviene in primavera, quando le piante possiedono il massimo dei principi attivi da poter estrarre.

La gemmoterapia prevede l'utilizzo dei macerati gliceridi, i principi attivi vengono estratti con un processo di macerazione a freddo, che dura 21 giorni, in un solvente composto da acqua - alcool etilico - glicerina, così da ottenere un macerato glicerinato.

I gemmoderivati sono utili nelle malattie croniche, agiscono sugli organi emuntori, quindi sono utili per disintossicare, rigenerare e curare le cellule.

I macerati gliceridi, vengono spesso consigliati ai bambini, agiscono rapidamente negli stati acuti e in profondità per gli stati cronici, tuttavia se ne sconsiglia l'uso sotto ai due anni di età.

La posologia dei gemmoterapici è sempre in relazione all'età e al peso del soggetto.

 

torna su




I Gemmoderivati pił utilizzati


ABIES PECTINATA (Abete bianco)
Indicazioni : Tonsillite, tracheobronchite, rinofaringite dei bambini, ipertrofia linfonodale, ipertrofia ganglionare, piorrea,  frattura nella infanzia, osteomielite, rachitismo, decalcificazione, carie dentaria .
Azione : Stimola la crescita dell'osso, favorisce la fissazione del calcio nelle ossa.
Agisce sulle turbe primarie e secondarie della crescita. Rappresenta un ottimo rimedio pediatrico.

AESCULUS HIPPOCASTANUM (Ippocastano)
Indicazioni : Congestione venosa (in particolare modo agli arti inferiori), emorroidi, varicocele, ipertrofia prostatica .
Azione : L'Aesculus può essere dato in alternanza alla Castanea vesca LES in quanto è il suo complementare.

 

BETULA PUBESCENS (Betulla)
Indicazioni : Tonico generale, astenia psichica e fisica, allergie, iperazotemia, iperuricemia, albuminuria, cellulite, coxartrosi, scarsa resistenza alle infezioni
Azione : Stimola globalmente il sistema reticolo-endoteliale, aiuta l'abbassamento dell'urea, del colesterolo e dell'acido urico. Stimola la funzione antitossica del fegato.
E' un rimedio complementare di altri macerati.

CASTANEA VESCA (Castagno)
Indicazioni : Insufficienza vascolare agli arti inferiori, turbe della circolazione venosa, edemi di origine linfatica, varici, pesantezza agli arti inferiori, cellulite .
Azione : Agisce sui fenomeni congestivi da autointossicazione, realizza il drenaggio della circolazione linfatica, specie a livello degli arti inferiori.

CEDRUS LIBANI (Cedro)
Indicazioni : Alcune forme di eczema secco, di dermatiti croniche, prurito, alcune irritazioni delle mucose digestive e respiratorie .
Azione : Agisce in certe sindromi di intossicazione cronica, di tipo allergico con manifestazione di esteriorizzazione cutanea o mucosa. Utilizzato nei casi di eczema secco con prurito associato.

 

CRATAEGUS OXYACANTHA (Biancospino)
Indicazioni : Insufficienza cardiaca e sintomi associati. Algie precordiali, tachicardie, sequele di infarto. Spasmi della muscolatura miocardica, aritmie .
Azione : Ha un'attività trombofilica importante, antisclerosante. E' un eccellente regolatore dei movimenti cardiaci, che esso rallenta. Tonifica il miocardio, più in particolare a livello del cuore sinistro. Esercita un'azione sedativa su tutte le algie precordiali.

 

JUNIPERUS COMMUNIS (Ginepro)
Indicazioni : Grande insufficienze epatica e sindromi cirrotiche. Dispepsia, diabete scompensato, poliartrite cronica evolutiva, iperuricemia, nefrolitiasi, aterosclerosi, aerofagia .
Azione : Diminuisce il colesterolo totale, ha un tropismo elettivo sulla cellula epatica influenzando tutte le funzioni dell'organo. Normalizza l'equilibrio osmotico tissutale ed elimina acido urico ed urea, provocando una diuresi renale. E' utile in certe nefriti croniche ed in tutte le affezioni cistitiche. Usato anche nei casi di aerofagia.

RIBES NIGRUM (Ribes nero)
Indicazioni : Disturbi allergici, corizza cronica, raffreddore da fieno, asma allergica, rinofaringiti e tonsilliti recidivanti, reumatismi infiammatori, artrosi ed artriti, dismenorrea, fibroma, prostata, emicranie.
Azione : E' il rimedio dell'allergia acuta, degli stati gottosi cronici e dell'insufficienza renale iperazotemica minore. Ogni sindrome adinamica acuta trova nel Ribes nigrum il suo rimedio indispensabile per fare aumentare il tasso corticosteroide. La sua azione si esercita a livello del cortico-surrene, di cui sembra stimolare la secrezione di ormoni antinfiammatori. Ha una netta azione antiallergica, è indicato in tutti gli stati infiammatori dove la velocità di sedimentazione è molto accelerata e nei casi allergici quale che sia il loro aspetto clinico : riniti, bronchiti, asma, gastriti, emicranie, orticaria, edema di Quincke, reumatismo allergico.

ROSA CANINA (Rosa di macchia)
Indicazioni : Emicranie e cefalee, infiammazioni recidivanti del periodo della crescita (otiti tonsilliti foruncolosi), certe forme di anemie e decalcificazioni .
Azione : Prezioso nel trattamento delle emicranie e cefalee resistenti alla maggiore parte delle terapie classiche ed in quelle in cui interviene quasi sempre una componente allergica.
E' interessante associarla, in questi casi, al Ribes nigrum, di cui ne completa la stimolazione cortico-surrenale, ed alla Tilia tomentosa, che interviene come tranquillante vegetale .

 

ROSMARINUS OFFICINALIS (Rosmarino)
Indicazioni : Piccola insufficienza epatica, coliche epatiche, discinesia biliare per iper o ipotonia, colecistite cronica .
Azione : Diminuisce il colesterolo totale, utile nei disturbi epatici (per la sua attività stimolante l'escrezione e la formazione della bile). Ha una azione più nettamente orientata sulla vescica biliare. E' un eccellente antispasmodico che regolarizza la mobilità vescicolare. Esercita una attività riparatrice sulla mucosa intestinale rendendolo il medicamento di scelta in alcune forme di colite. Agisce sulla coagulazione del sangue, particolarmente sugli stati trombofilici totali. E' utile nell'aterosclerosi a tendenza trombotica. Per la sua azione euforizzante ed euforica è impiegato per la circolazione capillare alle estremità e come stimolante della memoria. E' insieme allo Juniperus communis un ottimo disintossicante.

RUBUS IDAEUS (Lampone)
Indicazioni : disturbi mestruali, dismenorrea, metriti e vaginiti, algie pelviche, sindromi iperfollicoliniche, ipogonadismo femminile della pubertà, menarca ritardato, menopausa precoce, amenorree, cisti ovarica, fibroma uterino .
Azione : Regolarizza la fase ormonale ela secrezione ovarica. La fragarina contenuta nel Rubus Idaeus induce un rilassamento della muscolatura uterina, eliminando così le contrazioni secondarie.
Se si vuole indurre un'azione decongestionante si assocerà al Ribes nigrum. Rimedio sovrano delle disendocrine, dell'ateriosclerosi, dell'allergia e degli squilibri neurovegetativi. Utile anche in certe ulcerazioni torpide, nelle enterocoliti e nelle metrorragie funzionali .

 

TILIA TOMENTOSA (Tiglio argenteo)
Indicazioni : Sedativo nervoso, tranquillante, insonnie, ansia , nevralgie, antispasmodico neurastenie .
Azione : Sedativo per eccellenza, indispensabile rimedio per l'insonnia, libera dall'ansia .

 

ULMUS CAMPESTRIS (Olmo)
Indicazioni : Eczema umido, acne ed impetigine, herpes oculari, herpes recidivanti .
Azione : Stimola le cellule di Kuppfer ; agisce su numerose affezioni cutanee,
reumatiche, metaboliche, specie se legate ad un metabolismo delle nucleo proteine.

VACCINIUM VITIS IDAEA (Mirtillo rosso)
Indicazioni : Sindromi intestinali, colibacillosi, coliti sia spastiche che diarroiche, meteorismo intestinale, stimolante dei fenomeni immunitari, cistite, cistopielite, uretriti, prostatite, adenoma prostatico, fibroma e fibromioma uterino .
Azione : Provoca la caduta del titolo delle agglutine. Possiede un'attività polivalente che può essere sfruttata anche in virtù della sua azione reticolo-istiocitaria, ecco svelata la sua capacità di stimolare i fenomeni immunitari.

VIBURNUM LANTANA ( Viburno)
Indicazioni : Asma allergica
Azione : Il Viburnum è il rimedio delle allergie croniche scompensate che evolvono verso stati asmatici. Insieme al Rosmarinus off. è uno dei rimedi dell'asma allergica. Si situa tra l'attività del Rosmarinus off. (allergia scompensata cronica) e quella del Ribes nigrum (allergia acuta).

 

VISCUM ALBUM (Vischio)
Indicazioni : Reumatismo gottoso, nevralgie, sciatiche, sindromi epilettiche, ipertensione con albuminuria, asma cardiaca, menorragie .
Azione : Diminuisce il colesterolo totale. Il suo rapporto di estrazione è di 1:200 mentre quello di tutti gli altri è di 1:20.

 

VITIS VINIFERA (Vite)
Indicazioni : Stati infiammatori cronici imperfettamente riassorbiti, artrosi, reumatismo deformante molto doloroso, artrite delle piccole articolazioni, anemia, disturbi della formula sanguigna .
Azione : Regolarizza la linea bianca, quindi va usato quando vi è leucocitosi e più precisamente linfocitosi. Diminuisce il colesterolo totale.

 

torna su


avvertenze                         copyright ©